Come candire le scorzette d’arancia.

Ingredienti necessari:

  • gr.200 zucchero semolato
  • 3 arance bio non trattate
  • un baccello di vaniglia

Attrezzatura:

  • un pelapatate
  • un coltellino affilato
  • una casseruola
  • una gratella

Lavate bene le arance non trattate, asciugatele, quindi, con il pelapatate prelevate delle strisce di scorza.  Cercate ti asportare meno parte bianca possibile, perché tenderà a diventare amara.
Tagliate a filetti sottili, 5 mm basteranno, oppure della dimensione che ritenete adatta. Mettete le scorzette in una casseruola con acqua fredda (3dl) e portate l’acqua a bollore, a fuoco basso, lentamente. Ripetete questa operazione altre 3 o 4 volte, quindi scolatele e mettetele su un piatto.
Preparate uno sciroppo con 3dl di acqua e i 200 gr di zucchero semolato e la vaniglia, facendolo sobbollire lentamente, per 5 minuti. Togliete il baccello di vaniglia e immergete nello sciroppo le scorzette. mescolate e lasciate bollire a fuoco lento per circa un’ora, finché lo sciroppo non sarà completamente assorbito, quindi lasciatele raffreddare sopra la gratella distanziandole l’una dall’altra (in modo che la canditura sia uniforme) e tamponandole con carta da cucina. Lasciate raffreddare.

Con questo procedimento potete candire anche scorze di limone, di pompelmo, di chinotto e di cedro.
Potete utilizzare le scorzette di agrumi per guarnire torte e praline, per cannoli siciliani e cassatine, o ricoprirle col cioccolato fondente, come facciamo noi.
La ricetta per temperare il cioccolato la trovate qui.

Consiglio vivamente l’ascolto di questo disco dei Talking Heads, nell’ora abbondante che dedicherete a questa attività.
STAY TUNED!

 

Alfredo.

© Copyright Marangoni Cioccolato - P.iva IT01293020432 - Designed by Valentina Marchionni - Scrivici -